Banche dati

Le banche dati sono archivi elettronici di risorse che ti possono servire per fare ricerche su un dato argomento o per verificare una citazione bibliografica.

Sono disponibili queste banche dati:

  • Access Medicine : risorsa della Mc Graw-Hill Medical che combina un’ampia collezione di loro testi di riferimento per vari settori della Medicina a una serie di tools point-of-care e di contenuti multimediali.
  • CINAHL Complete : banca dati citazionale prodotta da EBSCO che consente agli utenti un rapido accesso ai principali periodici di ambito infermieristico, nonché a Evidence-based Care Sheets e Quick Lessons. Include indicizzazioni per più di 5.400 periodici, contiene circa 5 milioni di record e 1.400 periodici in full text (a partire dal 1937).
  • Cochrane : banca dati di ambito medico e clinico.
  • Nursing Reference Center Plus : banca dati di informazioni evidence-based realizzata da EBSCO specificatamente per il personale infermieristico. Include linee guida sulla migliori pratiche infermieristiche, programmi di assistenza infermieristica, video ed immagini, e-books di ambito infermieristico.
  • Scopus : banca dati bibliografica e citazionale dell’Elsevier.
  • Ulrichsweb : repertorio internazionale contenente dati e informazioni bibliografiche relative ad oltre 300.000 periodici sia cartacei sia elettronici, correnti e cessati.
  • UpToDate : sistema della Wolters Kluwer di supporto decisionale in campo clinico basato su prove di efficacia, con contenuti curati da un team di medici, che ha come obiettivo principale quello di aiutare i professionisti sanitari a prendere in modo rapido le decisioni migliori per la cura del paziente. Copre 23 specializzazioni e comprende oltre 10.500 argomenti (per ciascuno dei quali sono indicati autori, revisori, data di aggiornamento e bibliografia). I contenuti sono redatti in inglese, ma puoi ricercarli per patologie, sintomi, procedure e farmaci anche in altre lingue, incluso l’italiano.
  • Web Of Science : banca dati bibliografica e citazionale della Thomson Reuters. Dalla piattaforma accedi anche al Journal Citation Reports.